• ONNI Studio

Non solo energia!

Con il Decreto Rilancio il nostro paese si prepara ad affrontare una rivoluzione ambientale ed energetica che passerà attraverso uno dei settori strategici dell’economia, la filiera delle costruzioni.



La casa, come investimento della vita, fa parte dell’invidiabile natura dell’italiano, così riconosciuto in tutto il mondo. Ecco perché, con tanta facilità, tale annuncio ha già registrato l’immediato feedback positivo da parte dei proprietari di oggi e di domani.


Costo zero.


Si parla di ristrutturare la propria abitazione tramite un incentivo statale “a fondo perduto” in grado di abbattere il costo complessivo dell’intervento arrivando, in alcuni casi, al tanto acclamato costo zero.

Efficienza energetica, emissioni zero, sicurezza sismica, sono le ‘’key words’’ all’ordine del giorno che stanno affascinando milioni di italiani.


#Superbonus


Il tema della sostenibilità è diventato oggettivamente un aspetto comune, spesso preso in considerazione come criterio determinante nelle decisioni quotidiane.

Edilizia e sostenibilità, combinati insieme, hanno risvegliato l’istinto italiano tanto da essere stati battezzati come: la formula perfetta per la ripesa economica del Bel Paese, il volano made in Italy chiamato ‘’Superbonus 110%’’.

Quest’occasione unica, senza precedenti a sostegno del mattone, permetterebbe una riqualificazione del patrimonio edilizio che, per la maggior parte, è stato concepito con criteri e logiche lontane dai concetti di basso impatto ambientale e di salubrità.


Una chance che richiede di essere letta con lungimiranza e coraggio, evitando di perseguire unicamente i criteri di efficienza e rendimento energetico.

Un’opportunità che permetterebbe di avere non solo case intelligenti ed efficienti, ma anche spazi di qualità e sani da vivere, non solo tecnologie ed energie alternative, ma anche materiali ecologici e attenti alla sostenibilità ambientale.

È possibile ristrutturare in modo non solo efficiente ma anche efficace, con la coscienza di migliorare la qualità indoor degli edifici; materiali e componenti a basse emissioni di VOC (sostanze organiche volatili) e concepiti per essere riutilizzati alla fine del proprio ciclo di vita.


Una sfida che richiede maggiore accortezza oggi per garantire un ambiente migliore domani."

57 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti