© onni studio
© onni studio

press to zoom
© onni studio
© onni studio

press to zoom
IMG_0924 copia
IMG_0924 copia

press to zoom
© onni studio
© onni studio

press to zoom
1/4

SPAZI COLLETTIVI

RIGENERAZIONE URBANA

Nero e bianco, pieni e vuoti, edifici e spazi sono gli elementi che caratterizzano le texture dei centri abitati.

Un tessuto edilizio, spesso concepito secondo la più eterogenea legge del mercato e meno secondo principi che definiscono e regolano i flussi di movimento di una città.

Spesso si attribuisce all'edificio il ruolo di rappresentare la realtà territoriale, tralasciando di conseguenza gli spazi aperti. Un effetto che compromette il delicato equilibrio esistente tra il costruito e gli spazi pubblici ai quali viene sempre più spesso affidato un ruolo marginale e periferico.

Spesso i risultati sono spazi che non invitano alla fruizione e all’aggregazione, consolidando nel tempo l’immagine collettiva di negatività ovvero che "la cosa pubblica" sia sinonimo di spreco e inutilità.

Ad oggi, nonostante tutto, molti spazi comuni conservano in sè un alto potenziale qualitativo e basta poco per riportarlo in luce tramite interventi volti al riequilibrio e al ripristino di condizioni minime di vivibilità. Il verde ha un ruolo decisamente importante per la riqualificazione degli spazi, riportando all’attenzione il concetto che uno spazio si definisce utile se vissuto direttamente dalle persone.